Joseph Beuys e il feltro

Il cappello di feltro – Joseph Beuys

Chi era Joseph Beuys? e perché ha così tanto amato il feltro?

Un bellissimo articolo di Lucrezia De Domizio Durini per conoscere ed approfondire la conoscenza di Joseph Beuys

foto tratta da Kunstmuseum Basel

Non fosse stato per i Tartari oggi non sarei in vita. Erano nomadi di Crimea in quella che era la terra di nessuno tra il fronte russo e quello tedesco e che non favoriva né l’una né l’altra parte.[…] Furono loro a trovarmi nella neve dopo l’impatto quando le pattuglie di ricerca tedesche si erano ritirate. Ero completamente privo di sensi e mi ripresi solo dopo 12 giorni e dopo quel periodo fui ricoverato in un ospedale da campo tedesco. […] Ricordo delle voci pronunciare la parola ‘voda’ (acqua), ricordo il feltro delle loro tende e l’odore pungente di formaggio, grasso e latte. Ricoprirono il mio corpo di grasso per rigenerarne il calore e l’avvolsero nel feltro per conservarlo.”.

tratto da ARTMASKO-ARTIVISIVE