Bio

 

Per me feltro vuol dire colore, calore, ritmo,  emozione, movimento

 

Del feltro mi affascina il suo contrasto, da un materiale morbido e leggero come la lana cardata, mediante la trasformazione nella lavorazione del materiale, si ottiene un tessuto compatto, utilizzabile o meno, a seconda dell’oggetto creato. Una magia!

Oggetti ed accessori unici ed originali modellati con amore pronti per portare un messaggio, qualunque esso sia

Germoglio – cappello – 1° premio al concorso Nuova vita ad antichi valori – Sala Sopracenerina, Locarno CH 2006

 

Per conoscermi meglio:

intervista Ticino Management Donna

a cura di Simona Manzione

 

 

Mensile  “Vivere la montagna”
Claudia Pescia… come un cavalluccio marino
Testo di Antonella Mannini
Foto di Luca Bettosini

 

 

CV:

Claudia Pescia, 1963 , feltraia

Ho avuto una formazione in danza e teatro alla “Ecole Superieure d’ Art Dramatique de la Ville de Paris”
Sono rimasta per 8 anni a Parigi , dove ho anche approfondito altre tecniche espressive fino ad arrivare all’arte tessile, più precisamente , il feltro.
Ho imparato le varie tecniche d’ infeltrimento, lavorando con maestri feltrai di ogni paese, Norvegia, Finlandia, Olanda, Russia, Polonia, Turchia,ecc.

Collettive:

2005 Mini art textile Zurigo, Suisse
2006 Humanita Arts Center, Cabbiolo Gr
2006 Nuova vita ad antichi valori, Sala Sopracenerina , Locarno, Suisse
2007 felt it ,Mostra itinerante, Firenze Italia
2008 Biennale dell’ Artigianato artistico, Lugano, Suisse
2010 Women and  Men, Art texile, Costa Rica
2016 Open Studio Capriasca, Suisse

Personali:

2011 Capi d’arte, Mya Lurgo Gallery , Piazza Riforma, Lugano, Suisse
2012 Trame, Atelier dell’istrice, Cagiallo, Suisse
2014 Contrasti, Atelier dell’istrice, Cagiallo, Suisse

Contrasto