Bio

Per me feltro vuol dire colore, calore, ritmo,  emozione, movimento

Del feltro mi affascina il suo contrasto, da un materiale morbido e leggero come la lana cardata, mediante la trasformazione nella lavorazione del materiale, si ottiene un tessuto compatto, utilizzabile o meno, a seconda dell’oggetto creato. Una magia!

Oggetti ed accessori unici ed originali modellati con amore pronti per portare un messaggio, qualunque esso sia

Germoglio – cappello – 1° premio al concorso Nuova vita ad antichi valori – Sala Sopracenerina, Locarno CH 2006

Per conoscermi meglio:

intervista Ticino Management Donna

a cura di Simona Manzione

Mensile  “Vivere la montagna”
Claudia Pescia… come un cavalluccio marino
Testo di Antonella Mannini
Foto di Luca Bettosini

CV:

Claudia Pescia, 1963 , feltraia

Mi sono formata in danza al « Ballet-Théâtre Joseph Russillo » e teatro alla “Classe Superieure d’ Art Dramatique de la Ville de Paris” di Jean-Laurent Cochet
Sono rimasta per 7 anni a Parigi, lavorando in questi ambiti.
Al mio rientro in Svizzera, ho approfondito altre tecniche espressive fino ad arrivare all’arte tessile, più precisamente , il feltro.
Ho imparato le varie tecniche d’ infeltrimento, lavorando con maestri feltrai di ogni paese, Norvegia, Finlandia, Olanda, Russia, Polonia, Turchia,ecc.

Collettive:

2018 Open Studio Capriasca, Suisse
2016 Open Studio Capriasca, Suisse
2010 Women and  Men, Art texile, Costa Rica
2008 Biennale dell’ Artigianato artistico, Lugano, Suisse
2007 “Felt it” ,Mostra itinerante, Firenze Italia
2006 Humanita Arts Center, Cabbiolo Gr
2006 Nuova vita ad antichi valori, Sala Sopracenerina , Locarno, Suisse
1° premio con l’opera “Germoglio”
2005 Mini art textile Zurigo, Suisse

Personali:

2014 Contrasti, Atelier dell’istrice, Cagiallo, Suisse
2012 Trame, Atelier dell’istrice, Cagiallo, Suisse
2011 Capi d’arte, Mya Lurgo Gallery , Piazza Riforma, Lugano, Suisse

Contrasto

– tecnica wetfelt